Integratore per Cane Anziano Dìsenior - Ecco i Test Scientifici

list Categoria: Benessere del Cane Sopra:

Il gruppo di ricercatori del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali e del Laboratorio di Etologia...

Il gruppo di ricercatori del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali e del Laboratorio di Etologia Canina del Dipartimento di Biologia dell’Università di Napoli Federico II in collaborazione, per la parte riguardante la sperimentazione in vitro, con la Columbia University, ha testato gli effetti dell’integratore alimentare DìSenior di Dynamopet.

DìSenior è un integratore naturale sviluppato per favorire un invecchiamento di successo nel cane. La sua formulazione ricca di estratti fitoterapici è stata studiata per sostenere le funzioni cognitive ed il fisiologico benessere delle articolazioni del cane anziano.
Lo studio ha avuto inizio nel 2018 e ora ne abbiamo i risultati.

Attraverso test di orientamento spaziale e test in vitro, sono stati dimostrati gli effetti positivi di DìSenior sulla funzione cognitiva nei cani anziani e l’effetto benefico su colture primarie di neuroni ippocampali.
Presi nel loro complesso, Il risultato finale della sperimentazione dello studio ci permette di affermare che la somministrazione di del DìSenior è stata efficace nel prevenire gli effetti cognitivi negativi dell'invecchiamento e nel migliorare alcune funzioni mnemoniche relative all'apprendimento. Lo studio suggerisce che gli questo integratore per il cane anziano possa migliorare la qualità della vita e rallentare l’insorgere dei sintomi di disfunzione cognitiva associati all’invecchiamento.

CANE ANZIANO, INTEGRATORI SOTTO I RIFLETTORI

Sono stati arruolati per lo studio effettuato in doppio cieco relativo al DìSenior, integratore per cane anziano, 22 cani di età compresa tra 10 e 17 anni, dividendoli in un gruppo trattato e un gruppo placebo. In ciascun cane arruolato sono stati eseguiti un esame clinico e neurologico e uno screening ematologico comprendente emocromo completo, biochimica sierica e profili tiroidei (TSH, T4 totale e T4 libero) per valutare lo stato di salute ed escludere malattie neurologiche ed endocrinopatie come l'ipotiroidismo e la sindrome di Cushing, in grado di influenzare il comportamento del cane. Inoltre, ad ogni proprietario è stato fornito un questionario di inizio e fine sperimentazione, in cui venivano richieste specifiche sui problemi comportamentali presenti al momento di inizio dello studio e sull'andamento degli stessi a fine sperimentazione.
Il prodotto DìSenior è stato somministrato in cicli di 20 giorni, con 10 giorni di sospensione, per un periodo totale di 50 giorni. Tutti i test clinici volti a verificare lo stato cognitivo dell'animale sono stati condotti presso il Laboratorio di Etologia Canina (Dipartimento di Biologia, Università di Napoli Federico II).

I cani in studio sono stati sottoposti al test di orientamento spaziale per valutare la capacità di apprendimento e di apprendimento inverso, utilizzando il metodo del labirinto a croce; i test sono stati registrati e analizzati con il Solomon Coder beta® e i risultati ottenuti sono stati analizzati statisticamente.

I test in vitro sono stati invece effettuati alla Columbia University su colture primarie di neuroni ippocampali. I neuroni sono stati trattati con 100ul di soluzione di DìSeniorTM diluito e filtrato a 5000 μg (10gr) per 24 ore.

I risultati della sperimentazione, sia in vitro che in vivo, hanno fatto registrare un netto miglioramento nel gruppo dei trattati con l’integratore naturale per cane anziano, rispetto al gruppo placebo.  Tutti i parametri ematologici e biochimici erano compatibili a fine sperimentazione con il range normale per i cani anziani, il che conferma che non si sono verificate patologie occasionali durante le fasi inter-sperimentali in alcun cane e, cosa più importante, che il supplemento nutrizionale è stato ben tollerato e non ha causato alcun effetto avverso.

Per quanto riguarda il test di orientamento spaziale, i risultati ottenuti nella fase di apprendimento hanno mostrato un effetto positivo per i cani del gruppo trattato, che ha effettuato un numero inferiore di prove per raggiungere risultati positivi e una più alta percentuale di scelte corrette rispetto al gruppo placebo alla fine del test. Questi risultati indicano chiaramente che il trattamento con DìSenior previene la diminuzione generale dell'apprendimento dovuta al processo di invecchiamento.

Non è stata registrata invece alcuna differenza statisticamente significativa tra i gruppi per quel che riguarda l'apprendimento inverso: va considerato che esso misura la flessibilità cognitiva e che la corteccia prefrontale e l'ippocampo, due aree del cervello implicate nella memoria spaziale e nella flessibilità cognitiva, sono tra le aree più colpite da processi neurodegenerativi legati all'invecchiamento. È possibile quindi che l'apprendimento inverso non possa trarre beneficio dal trattamento di soli 2 mesi con DìSenior, perché è un processo complesso, che potrebbe richiedere tempi di trattamento più lunghi. In effetti, è stata osservata dagli sperimentatori ricercatori una tendenza migliorativa nei soggetti trattati rispetto al gruppo placebo, nonostante la brevità del trattamento con DiSenior, che ci permette di affermare che proseguendo la somministrazione nel tempo anche questo aspetto possa presentare netti miglioramenti.

I risultati della sperimentazione hanno mostrato che il DìSenior non ha indotto cambiamenti statisticamente significativi nei neuroni dell'ippocampo, sia per quanto riguarda la densità delle spine dendritiche, sia per l'aspetto della struttura morfologica neuronale. Tuttavia, poiché in vivo alla fine del trattamento si era osservata una netta tendenza al miglioramento nelle prestazioni comportamentali, è stata studiata l'attività neuronale su neuroni ippocampali primari, controllando il livello di espressione di cFOS. Studi recenti hanno infatti dimostrato che i neuroni esprimenti c-FOS sono coinvolti nella formazione di engram di memoria. Lo studio ha dimostrato un considerevole aumento del livello di cFOS nei neuroni trattati rispetto ai non trattati, suggerendo che DìSenior ha un effetto positivo sulle funzioni neuronali, e soprattutto sulla memorizzazione degli apprendimenti.

Come già anticipato, i risultati della sperimentazione ci permettono di affermare che la somministrazione di DìSenior è stata efficace nel prevenire gli effetti cognitivi negativi dell'invecchiamento e nel migliorare alcune funzioni mnemoniche relative all'apprendimento. Verranno approfonditi gli studi in collaborazione con la Columbia University, per valutare e comprendere a fondo i meccanismi con cui esso agisce positivamente sui neuroni.

LO STUDIO

Effects of a Nutritional Supplement on Cognitive Function in Aged Dogs and on Synaptic Function of Primary Cultured Neurons
Maria Elena Pero 1,2,Laura Cortese 1,Vincenzo Mastellone 1,Raffaella Tudisco 1,Nadia Musco 1,Anna Scandurra 3,*,Biagio D’Aniello 3,Giuseppe Vassalotti 1,Francesca Bartolini 2 and Pietro Lombardi 1
1Department of Veterinary Medicine and Animal Productions, University of Naples Federico II, Via Delpino 1, 80137 Naples, Italy
2Department of Pathology, Anatomy and Cell Biology, Columbia University, New York, NY 10032, USA
3Department of Biology, University of Naples Federico II, Via Cinthia 21, 80126 Naples, Italy
*Author to whom correspondence should be addressed.
Animals 2019, 9(7), 393; https://doi.org/10.3390/ani9070393
Received: 21 May 2019 / Revised: 10 June 2019 / Accepted: 25 June 2019 / Published: 27 June 2019
(This article belongs to the Section Animal Nutrition)

SIMPLE SUMMARY

We tested the effects of a nutraceutical product, DiSeniorTM, by spatial navigation test and by in vitro and in vivo experiments. Results showed that DìSeniorTM was safe and able to ameliorate cognitive functions in aged dogs, as demonstrated by the better performances in the treated with respect the untreated groups. The increase of cFOS, a functional marker of activity in cultured neurons, indicated a positive effect of the substance on neuronal functions. The study suggests that DiSeniorTM can improve the quality of life of elderly dogs and may slow the onset of cognitive dysfunction symptoms associated with aging.

ABSTRACT

The objective of this research was to investigate the efficacy of DìSeniorTM, a nutraceutical formulated to improve cognitive functions in elderly dogs. To this purpose, some clinical and metabolic investigations and a spatial navigation test were performed in treated and untreated dogs. Moreover, the nutraceutical was also tested on primary hippocampal neuron cultures. Results showed no adverse effects on the dogs’ health and a positive effect on learning. In vitro effects on neuron cultures showed an increase in the level of cFOS in treated neurons compared with the vehicle, suggesting that DiSeniorTM has also a positive effect on neuronal functions. Overall, this study suggests that DiSeniorTM can exert a beneficial effect on aged dogs by preventing the negative effects of aging on cognition. Further studies are needed to assess the mechanisms by which it acts on neurons and the specific effect of the different components alone or combined.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password